FLC CGIL
YouTube
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3965398
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Istat, concorsi e contrattazione: l'informativa dell'amministrazione

Istat, concorsi e contrattazione: l'informativa dell'amministrazione

Resoconto dell'incontro del 9 giugno

13/06/2022
Decrease text size Increase  text size

Aggiornamento dell'iter di certificazione e messa in esecuzione degli accordi siglati

Abbiamo chiesto nuovamente l’informativa per RUP e DEC, che è stata “promessa” per la prossima settimana. Sempre la prossima settimana dovrebbe svolgersi un incontro sulle mense, coinvolgendo anche la RSU di Roma.

Salario accessorio 2021 e 2022 IV-VIII: le ipotesi di accordo sono state certificate dai revisori e ora vanno ai ministeri vigilanti (ma ancora non c’è il verbale).

Benefici assistenziali 2019: l'ipotesi di accordo è stata certificata dai revisori.

3-I SpA

Il 16 giugno mattina dovrebbe svolgersi presso l’Inps e forse da remoto un tavolo congiunto Istat - Inps - Inail sul tema 3i, con la partecipazione delle segreterie nazionali dei sindacati.

Aggiornamento sulla procedura di conciliazione della vertenza relativa al riconoscimento dell'anzianità maturata a tempo determinato

Dovrebbe essere finalmente attivata la procedura transattiva per i colleghi che non hanno mai fatto ricorso per il riconoscimento dell’anzianità a tempo determinato, nei limiti a suo tempo elaborati con l’avvocatura dello stato (escludendo i periodi precedenti al 2001).

Aggiornamento sullo stato di avanzamento delle procedure concorsuali in corso

Gli scritti del concorso da 100 CTER dovrebbero svolgersi a luglio, esclusivamente on line, anche per risparmiare sull’affitto dei locali.

Per quanto riguarda i III livelli, abbiamo chiesto di concludere le procedure in corso (eliminando la soglia degli 80 punti e valutando lo scorrimento), anche per evitare assurde sovrapposizioni e contenzioso, prima di bandirne di nuove. Su questo punto l’amministrazione, che inizialmente aveva confermato l’intenzione di partire “entro l’estate” ha risposto che valuterà la richiesta sindacale.

Con la riapertura dei termini per l’art. 15 sono arrivate 6 nuove domande per dirigente di ricerca, 12 per dirigente tecnologo, 10 per Primo ricercatore e 23 per Primo tecnologo. Le commissioni stanno avanzando nei lavori, tranne una che è più indietro: l'amministrazione confida di chiuderle tutte entro fine anno.

Disciplina dei permessi orari per assemblea sindacale

Il direttore del personale ha annunciato che è pronto un ordine di servizio che - tra l’altro - dovrebbe portare a 10 le ore annuali di assemblea disponibili per ciascun dipendente, in base a un parere dell’Aran di qualche anno fa, che l’Istat (come altri enti) non ha mai applicato.

Abbiamo chiesto e ottenuto un incontro tecnico prima dell’uscita dell’ordine di servizio per argomentare perché secondo noi sarebbe una decisione sbagliata normativamente, oltre che inopportuna in un momento di mobilitazione del personale: rappresenterebbe una provocazione volta a inasprire gli animi e ad aggiungere ulteriori ragioni per lo sciopero del 20 giugno.

Per quanto riguarda la fruizione del "permesso" per assemblea in giornate di lavoro agile (così come di qualsiasi altro permesso orario) è illegittimo quanto sta accadendo, cioè l'utilizzo del codice 601H per le giornate in cui si fruisce di permessi, inserendo quindi vincoli (orario minimo, numero massimo di 8 permessi a bimestre...) non presenti nelle norme. Ricordiamo che nelle stesse linee guida di Funzione Pubblica (art. 4 comma 3) è specificato che "Il lavoratore può richiedere, ove ne ricorrano i relativi presupposti, la fruizione dei permessi previsti dai contratti collettivi o dalle norme di legge quali, a titolo esemplificativo, i permessi per particolari motivi personali o familiari, i permessi sindacali di cui al CCNQ 4 dicembre 2017 e s.m.i., i permessi per assemblea di cui all’art. 10 del CCNL 12 febbraio 2018, i permessi di cui all’art. 33 della legge 104/1992". A questo proposito l’amministrazione ha precisato che stanno cercando di rimediare, ma non c'è stato modo di scendere in dettaglio. È stato anche proposto di rivedere l'utilizzo del congedo parentale a ore (526h) del quale, come per altri codici, non si può usufruire per meno di un'ora. Nell’accordo firmato nel 2019 era prevista una sperimentazione di 6 mesi, a seguito della quale si sarebbe verificata la difficoltà di contabilizzare gli intervalli inferiori all’ora. Il contatore funziona, quindi riteniamo sia possibile migliorare quell’accordo.

Aggiornamento sulla redazione del Piano di fabbisogno del personale

Secondo noi vanno reperite maggiori risorse e eliminata la previsione di scorrimenti di graduatorie da altri enti di ricerca. Il concorso da informatico dell'Ispra (dal quale dovremmo attingere 11 posizioni) ha appena portato alla pubblicazione della graduatoria, devono ancora partire le verifiche e le assunzioni dei vincitori, quindi i tempi sarebbero comunque lunghi. A questo punto non è chiaro il motivo per cui si dovrebbe utilizzare quella graduatoria invece di attingere ai concorsi Istat già banditi.

Chiediamo di inserire l'art. 22 per il Funzionario di amministrazione e lo Cter: si può fare sul 30% dei posti messi a concorso o in mobilità per le 2 categorie.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter