FLC CGIL
YouTube
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3968543
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Incontro del 25 ottobre 2023 con il presidente Chelli: resoconto unitario

Incontro del 25 ottobre 2023 con il presidente Chelli: resoconto unitario

Ulteriori impegni sugli scorrimenti delle graduatorie!

26/10/2023
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Di seguito il comunicato unitario.

ISTAT: IL PRESIDENTE CHELLI MANTIENE GLI IMPEGNI PROSEGUE IL PERCORSO POSITIVO SUI PIANI ASSUNZIONALI

L’incontro del 25 ottobre 2023 con il presidente dell’Istat Francesco Maria Chelli era incentrato su due temi: l’importo dell’indennità per oneri specifici di ricercatori e tecnologi (il più basso fra gli enti di ricerca) e le novità sul piano di fabbisogno.

INDENNITÀ PER ONERI SPECIFICI

Il presidente e il direttore generale hanno riferito di un percorso istituzionale che si è intensificato negli scorsi mesi, con l’obiettivo di un emendamento “perequativo” (già proposto quest’estate ma non approvato), che sperano trovi riscontro all’interno della legge di bilancio (anche se nelle bozze al momento in circolazione non ce n’è traccia), che potrebbe consentire all’Istat (e agli altri enti di ricerca con importi molto bassi) di elevare la IOS di circa 60 euro al mese. Le organizzazioni sindacali hanno ovviamente apprezzato il tentativo, anche se l’importo resterebbe comunque al di sotto di gran parte degli enti. È stato chiesto di pensare anche ad un emendamento solo per l’Istat e il presidente ha risposto che – nel caso non dovesse andare a buon fine quello più generale – potrebbe essere la strada da intraprendere per risolvere la vicenda. Il presidente Chelli ha comunque risposto alle sollecitazioni sindacali, acconsentendo a un incontro tecnico sulle risorse variabili per incrementare l’accessorio dei ricercatori e tecnologi dell’Istat.

PIANO DEI FABBISOGNI

Completato lo scorrimento delle procedure art. 15, il presidente ha annunciato che – rifatti i calcoli – proporrà al prossimo Consiglio del 31 ottobre un aggiornamento che prevede lo scorrimento integrale di tutte le graduatorie concorsuali del 2018 rimaste in piedi, sia al II che al III livello!

PROSSIMI INCONTRI

Abbiamo chiesto al presidente Chelli di partecipare al confronto sul lavoro da remoto, il desk sharing e in generale sul tema del lavoro a distanza, trattandosi di argomenti con implicazioni organizzative e di prospettiva decisamente rilevanti. Il presidente si è impegnato a farlo.

Sulle questioni relative al reclutamento, il presidente Chelli ha detto che al momento sono confermati gli altri strumenti già previsti: il concorso di III livello (100 posti), il nuovo art. 15 (56 posti, che probabilmente saranno ampliati grazie ai fondi per gli enti non vigilati dal MUR previsti in legge di bilancio) e la mobilità da altri enti. Il presidente ha chiarito che sul nuovo bando art. 15 il confronto all’interno del comitato di presidenza è ancora del tutto aperto e che al momento non ci sono “bozze” o documenti con criteri definiti. Quando ci saranno, partirà il confronto con le organizzazioni sindacali.

Purtroppo il concorso da funzionario V livello destinato alle categorie protette non ha avuto partecipanti alle prove che si sarebbero dovute svolgere negli scorsi giorni.

FLC CGIL – FSUR CISL – UIL Scuola RUA – FGU Ricerca – SNALS-CONFSAL Ricerca – ANIEF Ricerca

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter