FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3929043
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Telelavoro, l'Istat sanziona con 15 euro alcuni dipendenti

Telelavoro, l'Istat sanziona con 15 euro alcuni dipendenti

Ancora vincoli burocratici e procedurali per uno strumento che dovrebbe aumentare la flessibilità del lavoro

14/01/2016
Decrease text size Increase text size
Vai agli allegati

In questi giorni sono arrivate alla FLC CGIL diverse segnalazioni da telelavoratori che denunciano gli effetti della persistente ed inutile burocratizzazione di uno strumento che dovrebbe favorire la flessibilità di gestione del proprio tempo lavorativo e di vita. Da dicembre è infatti stato ridotto il tempo per autocertificare la prestazione lavorativa e a chi non ha fatto in tempo è stata comunicata la decurtazione dei 15 euro di rimborso forfettario mensile. D’altra parte, dopo il comunicato di dicembre sull’utilizzo del codice 333, per tutti i telelavoratori non è più possibile accedere alle sedi dell’Istat nei giorni diversi da quelli di rientro.

La FLC CGIL ha scritto al coordinatore del comitato sul telelavoro e al direttore del personale chiedendo di non operare la decurtazione, di semplificare la procedura per cambiare il giorno di rientro, di consentire maggiore flessibilità sull’autocertificazione e di ripristinare la possibilità di entrare nelle sedi per motivi personali. Abbiamo quindi chiesto un incontro al comitato.

Altre notizie da:
Ora e sempre esperienza!

Servizi e comunicazioni

I nostri rappresentanti

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter