FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3942017
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Sedi Istat di Roma, al via la progettazione della sede unica

Sedi Istat di Roma, al via la progettazione della sede unica

Firmato il contratto per la sede dell'EUR. La FLC CGIL chiede aggiornamenti su Depretis 77, Balbo 39, Tuscolana

03/09/2017
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il 3 agosto scorso sono uscite due notizie sulla Intranet dell'Istituto di statistica, riguardanti le sedi romane.

La prima ha riguardato la conferma di quanto annunciato nel mese precedente, ovvero la sigla del contratto di affitto per la sede dell'EUR che nei prossimi mesi sostituirà quella di viale Oceano Pacifico. Finalmente l'amministrazione ha messo nero su bianco - come richiesto dalla FLC CGIL - l'impegno a mantenere la sede di viale Oceano Pacifico fino al trasferimento e conseguentemente a prorogare tutti servizi legati a quella sede.

03/08/2017 | Notizie

Firmato il contratto di locazione della sede di piazzale Guglielmo Marconi

Oggi, giovedì 3 agosto, è stato firmato il contratto di locazione della sede di Guglielmo Marconi tra l’Amministrazione dell’Istituto e Eur S.p.A. Il trasferimento del personale nella nuova sede a sud di Roma è previsto entro la fine dell’anno e, comunque, a conclusione dei lavori di allestimento necessari ad accogliere i dipendenti Istat.
Fino al completamento delle operazioni di trasferimento del personale assegnato alla sede di viale Oceano Pacifico tutti i servizi forniti continueranno ad essere garantiti.

La seconda notizia riguarda i progetti - messi al centro dalla presidenza Alleva - di sede unica dell'Istat nella zona di Pietralata. Il Consiglio d'Istituto ha infatti approvato - nel corso della seduta del 28 luglio - il "piano di attuazione della sede unica". Entro l'estate del prossimo anno dovrebe essere concluso un concorso internazionale di progettazione. Successivamente la sede dovrebbe essere finanziata e realizzata dall'INAIL.

03/08/2017 | Notizie

Via libera alla “Città della Statistica”: il Consiglio approva il Piano di attuazione della sede unica

​L’approvazione del Piano di attuazione della sede unica è una decisione storica, che dà una prospettiva certa ad un progetto da molti anni ritenuto strategico per il futuro dell’Istituto.

La finalità del piano di attuazione è di definire da un lato il quadro delle esigenze e degli standard attesi, dall’altro le prossime tappe attuative che prevedono un concorso di progettazione internazionale per l’ottenimento, entro l’estate 2018, del progetto definitivo “cantierabile” dell’opera che sarà successivamente finanziata e realizzata dall’INAIL.

Importanti i vantaggi economico-finanziari attesi grazie alla riduzione dei costi di gestione, manutenzione e degli affitti. Il Piano di attuazione prevede,​ nell’ottica del benessere organizzativo e del miglioramento dell’efficienza del lavoro, la realizzazione di ambienti caratterizzati da tecnologie avanzate e realizzazione di spazi a misura della persona.
Saranno realizzati ambienti polivalenti d’incontro in grado di ospitare contemporaneamente diversi eventi, seminari e il lavoro in team. Grande importanza è dedicata alla realizzazione di altri spazi comuni quali le aree di ristoro, la mensa, l’asilo nido, la palestra, aree formative e ampi spazi a verde.
Il concetto sarà quello di una “città della statistica” che faciliti le relazioni, le interdipendenze e le collaborazioni tra i lavoratori finalmente riuniti in un sola sede.

Sul documento approvato appronteremo una specifica comunicazione nei prossimi giorni.

Durante il periodo estivo, mentre si attende la futura sede unica, gli uffici attuali presentano problemi annosi, come quello del condizionamento malfunzionante nella sede di via Depretis 77. Solo dopo ripetute segnalazioni dei dipendenti, della FLC CGIL e degli RLS, sono stati almeno forniti dei "pinguini" sostitutivi, ma l'impianto continua ad essere rotto, e l'amministrazione vorrebbe aumentare ancora il personale presente nel palazzo. Giovedì scorso il responsabile ad interim del servizio che si occupa delle sedi, Ilario Sorrentino, ha risposto positivamente alla richiesta della rappresentante RLS della FLC CGIL per l'incremento dei "pinguini", contemporaneamente fissando "probabilmente" a metà settembre lo svolgimento dei lavori sul cosiddetto "motore frigo", "come da ordine effettuato nel mese di agosto".

Giovedì mattina 31 agosto si è svolta un'assemblea dei lavoratori della sede promossa dalla FLC CGIL. Il giorno dopo, venerdì 1 settembre, è stata inviata quindi un'ulteriore lettera al responsabile del servizio AST, chiedendo chiarezza sui tempi dei lavori e segnalando le problematiche storiche della sede, sulle quali è necessario un intervento.

Venerdì 25 agosto la FLC CGIL ha inoltre inviato al dirigente Sorrentino una nota, sollecitando la predisposizione di una o più sale ristoro nella sede di via Balbo 39, come peraltro già concordato, e aggiornamenti sull'allestimento della mensa di via Tuscolana.

In generale, riteniamo urgente fissare l'incontro sulle sedi già concordato per settembre, anche in relazione al passaggio da viale Oceano Pacifico a piazzale Marconi.

Dalla Intranet dell'Istituto abbiamo inoltre appreso che il presidente Alleva incontrerà nelle prossime settimane i lavoratori delle sedi romane (e da via Balbo è prevista la videoconferenza anche con le sedi territoriali). Sarebbe il caso che il presidente visitasse tutte le sedi romane, anche quelle di via Depretis 74/B e 77, verificando di persona lo stato di degrado in cui i lavoratori e le lavoatrici dell'Istat si trovano a prestare le proprie attività.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Ora e sempre esperienza!

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter