FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3893284
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Prosegue la mobilitazione all'ISTAT

Prosegue la mobilitazione all'ISTAT

I 42 vincitori delle procedure ex art. 15 presidiano la sala stampa

22/06/2012
Decrease text size Increase  text size

Questa mattina venerdì 22 giugno 2012, durante il debriefing in cui si presentavano i dati sulla fiducia dei consumatori, un gruppo in rappresentanza dei vincitori di concorso ex art. 15, da anni in attesa del riconoscimento del livello, ha comunicato ai giornalisti il loro disagio di fronte a un insensato blocco, dovuto all'inserimento delle loro "assunzioni" nel turnover del 2009.

Come confermato durante il presidio del 14 giugno scorso davanti al MEF infatti il DPCM che autorizza gli enti di ricerca ad assumere sul turnover  del 2009 è fermo nei cassetti di Monti, in attesa di tempi migliori.

Dopo l'assemblea dello scorso 13 giugno, quello di oggi è già il secondo episodio di presidio della sala stampa in occasione di comunicati dell'Istat. Già mercoledì 20 giugno infatti lo stesso gruppo aveva denunciato la propria insofferenza.

Alcuni dei vincitori inoltre, presenti in questi giorni al meeting della Società Italiana di Statistica, hanno letto una nota che spiega la loro situazione, prima del loro intervento scientifico.

La FLC CGIL ha appoggiato sin dall'inizio lo stato di agitazione dei 42 vincitori, e ha inoltre auspicato che la lotta si estenda all'intero personale dell'Istituto, oggi penalizzato come tutta la ricerca pubblica dalle scelte del governo Monti.

Riportiamo di seguito l'ANSA di oggi e quella di mercoledì 20:

ISTAT: RICERCATORI, CONTINUA LO STATO DI AGITAZIONE

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - La diffusione del comunicato stampa dell'Istat sul clima di fiducia dei consumatori a giugno è avvenuta nonostante lo stato di agitazione proclamato da 42 ricercatori e tecnologi dell'Istituto vincitori di un concorso per cui non vedono riconosciuta la loro posizione. È quanto fanno sapere i ricercatori stessi, in attesa per il secondo anno, intervenendo in sala stampa in occasione del briefing. Si tratta della seconda manifestazione di protesta nella settimana, la prima era avvenuta il 20 giugno quando era stato diffuso il comunicato su fatturato e ordinativi. I ricercatori Istat così ribadiscono che «l'espressione dello stato di disagio causato da questa situazione si paleserà anche attraverso la partecipazione ad iniziative di protesta e mobilitazioni, interne ed esterne all'Istat, che potranno anche mettere in discussione le uscite dei prossimi comunicati stampa». (ANSA).

ISTAT: PROTESTA RICERCATORI, A RISCHIO PROSSIMI COMUNICATI

(ANSA) - ROMA, 20 GIU - La diffusione del comunicato stampa dell'Istat su fatturato e ordinativi di aprile è avvenuta nonostante lo stato di agitazione proclamato da 42 ricercatori e tecnologi dell'Istituto vincitori di un concorso per cui non vedono riconosciuta la loro posizione. È quanto fanno sapere i ricercato stessi, in attesa per il secondo anno, intervenendo in sala stampa in occasione del briefing.
«L'espressione dello stato di disagio causato da questa situazione si paleserà anche attraverso la partecipazione ad iniziative di protesta e mobilitazioni, interne ed esterne all'Istat, che potranno anche mettere in discussione le uscite dei prossimi comunicati stampa», sottolineano. (ANSA).

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter