FLC CGIL
Sciopero scuola e sciopero generale

http://www.flcgil.it/@3927187
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Posta elettronica Istat, eliminato l'inoltro automatico

Posta elettronica Istat, eliminato l'inoltro automatico

FLC CGIL: occorre bilanciare le esigenze di sicurezza e privacy con la funzionalità degli strumenti

23/10/2015
Decrease text size Increase  text size

La FLC CGIL ha inviato lo scorso 16 ottobre una nota al direttore della DCIT sull’inoltro automatico della posta elettronica dell’Istat, chiedendo di specificare se la comunicazione inviata nei giorni precedenti a numerosi lavoratori sull’inoltro della posta elettronica a un account esterno dovesse essere intesa come un divieto o una raccomandazione.

Riteniamo infatti che sulle implicazioni della diffusione di strumenti tecnologici sul lavoro, sui dati personali, sulla sicurezza dei dati, debba esserci un’informazione diffusa e una consapevolezza maggiore. E’ evidente che spesso viene sottovalutata dai singoli utenti la pervasività di alcuni diffusi strumenti informatici, che si basano su uno scambio tra la fruizione del servizio e la cessione dei propri, e potenzialmente altrui, dati personali. D’altra parte, per un ente di ricerca quale è l’Istat, confrontarsi con gli strumenti della tecnologia più diffusi e non chiudersi a riccio è un dovere ineludibile. Il punto di equilibrio tra funzionalità, sicurezza e privacy non è univoco, ed è giusto che su questo ci sia un confronto e un dibattito quanto più possibile aperto.

Nella risposta della DCIT del 21 ottobre si afferma che quello sull’inoltro è un divieto tassativo, derivato dal Documento annuale della sicurezza dei dati, recentemente aggiornato.

E’ una posizione che non condividiamo. Riteniamo una scelta migliore e comunque rispondente al documento sulla sicurezza quella adottata dall’Istituto fino a qualche giorno fa, che lasciava la piena responsabilità delle eventuali violazioni di leggi o regolamenti alle singole persone. Le regole di buon senso e di correttezza, elencate in più punti del documento sulla sicurezza, non vanno confuse con norme ferree e tassative.

Questa opinione non cambia il fatto che la scelta dell’Istat di mantenere il controllo e la gestione della posta elettronica all’interno, in controtendenza con altri enti e altri settori dello stesso Istituto di Statistica, rappresenti per la FLC CGIL un valore in sé. Questa scelta infatti garantisce costi ridotti e un altissimo livello di sicurezza e di privacy che nessun fornitore esterno può assicurare.

Altre notizie da:
Tag: privacy

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter