FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3946549
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: incontro su mense, buoni pasto e appalti

ISTAT: incontro su mense, buoni pasto e appalti

Ancora un rinvio per il trasferimento a Piazzale Marconi

15/03/2018
Decrease text size Increase  text size

Mercoledì 14 marzo si è svolto un incontro tra organizzazioni sindacali e amministrazione sulle mense delle sedi romane dell'Istat. E' stata l'occasione per chiedere aggiornamenti su altre questioni: i problemi legati ai buoni pasto, il trasferimento da viale Oceano Pacifico a piazzale Marconi, le sale adibite al consumo dei pasti, la situazione degli appalti.

MENSE

Abbiamo segnalato il progressivo peggioramento della situazione dei punti ristoro e dei bar delle sedi romane dell'Istat. Il servizio fornito da LADISA, anche in conseguenza della scelta dell'amministrazione di centralizzare il personale, è andato peggiorando in tutte le sedi. 

Il caso di viale Oceano Pacifico è quello più grave, ma anche a viale Liegi la scarsa qualità del cibo è evidente, mentre a Balbo 16 c'è un sovraffollamento che crea lunghe file e una varietà che cala vistosamente nel corso della giornata. A Via Tuscolana si segnala carenza di personale rispetto alle persone che fruiscono del servizio.

viale Liegi abbiamo chiesto una verifica sui materiali dei piatti forniti, che devono essere compatibili con il forno a microonde. E' stata smentita categoricamente la possibilità - pur ventilata dalla LADISA - di chiudere la cucina della sede per portare "pasti veicolati" come a viale Oceano Pacifico.

L'attuale appalto scade a novembre 2018. L'Istat ha costituito un gruppo che si deve occupare di preparare la nuova gara. Ci sarà un confronto con le organizzazioni sindacali sul capitolato. Sarà l'occasione per correggere alcune storture riscontrate in questi anni e per inserire alcuni punti aggiuntivi, come quello dell'insonorizzazione dei locali mensa.

Il DEC Marcello Biordi ha illustrato le azioni di monitoraggio intraprese, soprattutto negli ultimi mesi, nei confronti della LADISA, con risultati a suo parere soddisfacenti, seppur altalenanti. Questa opera continuerà, invitiamo quindi i lavoratori e le lavoratrici a segnalare al DEC i problemi specifici che dovessero riscontrare nel servizio.

COMITATO MENSA

Abbiamo chiesto un aggiornamento del comitato mensa, in modo che sia rappresentativo di tutte le sedi dell'Istituto, visto che dopo gli spostamenti di personale degli ultimi anni si sono creati dei buchi. Abbiamo inoltre chiesto di pubblicizzare compiti, funzioni e composizione del comitato mensa attraverso la Intranet: attualmente è un organo dell'amministrazione che di fatto supporta il DEC, previsto all'interno del capitolato di gara che ha vinto la società LADISA. 

Se in futuro si dovesse ricostituire un "comitato mensa" con il contributo delle organizzazioni sindacali, ad esempio come organismo paritetico, cambierebbe la propria natura e andrebbe quindi esplicitato. In ogni caso occorrerebbe procedere anche a una formazione specifica per i membri del comitato mensa.

SALE RISTORO

Abbiamo chiesto nuovamente la creazione di spazi per consumare cibi propri nella nuova sede di piazzale Marconi, in quelle di Balbo 39, nonché a viale Liegi.

Su piazzale Marconi è stato assicurato che ci sarà uno spazio dedicato. 

La prossima settimana dovrebbe essere attrezzata una stanza a Balbo 39, anche se inizialmente senza il microonde, che deve essere ancora acquisito (ma la richiesta è stata già fatta).

Su viale Liegi non c'è stata una risposta precisa, ma l'amministrazione ha registrato la richiesta.

Per quanto riguarda le sedi territoriali, abbiamo invitato l'amministrazione a sollecitare la predisposizione di una sala per consumare i pasti dove non c'è.

PIAZZALE MARCONI

Mercoledì 14 c'è stato un incontro tra l'Istat e la proprietà di Oceano Pacifico, nel corso del quale è stato annunciato che i dipendenti dell'istituto rimarranno nell'attuale sede per tutto il mese di aprile. Ad oggi quindi il trasferimento è previsto per maggio

Abbiamo comunque sollecitato il sopralluogo e un incontro specifico. 

E' stato assicurato - su nostra specifica richiesta - che il servizio navetta sarà comunque prolungato fino al trasferimento. 

Abbiamo chiesto garanzie sul mantenimento del livello di servizio di pulizie, guardiania e facchinaggio. E' stato assicurato che rimarranno le persone che attualmente lavorano a viale Oceano Pacifico.

Sulle convenzioni per bar e parcheggi, non sembra ci sia stato ancora un impegno dell'amministrazione, ma è stato assicurato che ci sarà.

APPALTI PULIZIE, FACCHINAGGIO E GUARDIANIA

E' in corso la gara per pulizie e facchinaggio, tramite la piattaforma SNAPA di Consip. Nel capitolato è stata inserita la "clausola sociale" a tutela dei lavoratori e delle lavoratrici. Si prevede che la gara si possa chiudere nel giro di qualche mese.

Per la guardiania, l'appalto è stato prorogato e scade a fine anno.

Abbiamo chiesto di inserire un'esplicita tutela dei livelli retributivi in tutti i capitolati riguardanti servizi.

BUONI PASTO CARTACEI

Abbiamo chiesto quali azioni avesse intrapreso l'amministrazione a seguito delle segnalazioni dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali sulla difficoltà a utilizzare i buoni della società QUI!. L'amministrazione ha assicurato che Consip è stata sollecitata costantemente nelle scorse settimane. 

BUONI PASTO ELETTRONICI

Abbiamo chiesto se è vero e perché l'Istat ha scelto di passare ai buoni pasto elettronici.

La risposta è stata che l'Istat ha fatto questa scelta, aderendo all'apposita convenzione con Consip, per le facilitazioni fiscali che avranno i dipendenti (non si pagano imposte per l’intero importo del buono), il risparmio generato dall'utilizzo di una carta elettronica (invece di stampare i buoni pasto ogni mese), la rimozione degli impedimenti al cumulo avvenuta negli scorsi mesi (si possono cumulare fino ad 8 buoni). Sono confermate quindi le nuove ditte che abbiamo comunicato nell'ultima newsletter. A Roma la nuova ditta di fornitura dei buoni pasto elettronici è DAY.

Rispondendo alle nostre critiche sulla impossibilità di utilizzare i buoni elettronici in molti esercizi commerciali, è stato risposto che il capitolato prevede che per ciascuna sede devono essere indicati dalla ditta almeno 3 esercizi commerciali convenzionati nel raggio di un chilometro. Questo numero può essere incrementato su suggerimento dell'Istituto.

I buoni pasto elettronici dovrebbero essere quindi distribuiti al personale a partire dal mese di maggio.

Abbiamo chiesto di fare una comunicazione sulla Intranet e mantenuto le nostre perplessità su una scelta non concordata e non verificata nella sua concretezza.

Altre notizie da:
Tag: marconi, mensa

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter