FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3942547
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: incontro del 6 settembre con l'amministrazione

ISTAT: incontro del 6 settembre con l'amministrazione

I revisori non hanno ancora certificato le ipotesi di accordo: seriamente a rischio l'articolo 53

07/09/2017
Decrease text size Increase  text size

L'incontro di mercoledì 6 settembre sulla dirigenza amministrativa è stata l'occasione per ricapitolare una serie di questioni relative alla contrattazione, dopo la pausa estiva. Riportiamo di seguito il comunicato unitario inviato al personale:


Si è svolto nel pomeriggio di mercoledì 6 settembre un incontro di contrattazione sul salario accessorio della dirigenza amministrativa di seconda fascia. Le organizzazioni sindacali presenti (Flc Cgil, Fir Cisl, Uil Rua) hanno ritenuto la proposta dell’amministrazione ancora non accettabile da diversi punti di vista e hanno espresso proposte e critiche puntuali, molte delle quali già manifestate nell'incontro precedente. 

A margine dell’incontro è stato chiesto di avere aggiornamenti su varie questioni in sospeso.

Salario accessorio 

La notizia decisamente più grave è che il collegio dei revisori non ha ancora dato il proprio parere sulle ipotesi di accordo sul salario accessorio 2016 e 2017, che probabilmente sarà all'ordine del giorno della prossima riunione che si svolgerà nei prossimi giorni insieme al regolamento sul conto terzi.

Questo ritardo mette decisamente a rischio la possibilità di chiudere le progressioni economiche (art. 53) entro quest’anno, per cui abbiamo chiesto all'amministrazione il massimo impegno a velocizzare il percorso della certificazione degli accordi e del successivo bando e di informare passo passo le organizzazioni sindacali. I revisori hanno inoltre fatto rilievi sull’ipotesi di accordo sugli anticipi di fascia, sulla quale l’amministrazione ha intenzione comunque di andare avanti. Ricordiamo che l’ipotesi di accordo era stata firmata a dicembre 2016!

Reperibilità 

Sulla reperibilità precisiamo alcune questioni, visto che tra i lavoratori circolano diverse voci e interpretazioni prive di conoscenza dei fatti.

Si tratta di un istituto che riguarda il periodo di chiusura dell’Istituto (notti e fine settimana). La somma impiegata per la reperibilità è ricompresa all'interno della cifra stanziata per tutte le indennità nell'ipotesi di accordo (turni ecc.) (520mila euro per il 2017).

Le risorse impiegate nel 2016 per tutte le altre indennità (compresi i turni) è stata pari a 486mila euro, nel 2017 dovrebbe essere molto simile o leggermente inferiore. L’amministrazione avrebbe voluto stanziare 530mila euro già nel 2017, per garantire 45-50mila euro per la reperibilità a regime. La cifra è stata abbassata di 10mila euro nell'ipotesi di accordo finale, considerando che il 2017 è ampiamente iniziato e che quindi quelle risorse sarebbero finite nelle economie.

vincoli presenti nell'accordo fissano un massimo di 72 turni di reperibilità all'anno a persona, 6 turni di reperibilità al mese a persona, una domenica al mese a persona. 

Il direttore generale a luglio aveva preso l'impegno a predisporre una regolamentazione (prima di attribuire le posizioni di Reperibilità), sulla quale andrà quindi avviato il confronto con le organizzazioni sindacali concordato con l’amministrazione. Un'eventuale attribuzione delle indennità di reperibilità al di fuori del confronto con le organizzazioni sindacali e prima della certificazione dell'accordo sul salario accessorio del 2017, oltre a rappresentare un grave atto di arroganza da parte dell'amministrazione, dimostrerebbe che ove ve ne sia la volontà da parte dell'amministrazione il parere dei revisori dei conti è non ostativo: dunque tale ragionamento sarebbe applicabile anche alle progressioni economiche art. 53 !

In ogni caso l'amministrazione ha confermato l'impegno a un confronto preventivo durante l'incontro di ieri.

Per tutti questi motivi, anche in previsione dell’incontro che si svolgerà presumibilmente a ottobre, verrà organizzata a breve un’assemblea del personale su questo tema.

Le organizzazioni sindacali hanno poi chiesto di stabilire a breve l’incontro, già concordato per settembre, di aggiornamento sulle sedi, in particolare in vista del passaggio da viale Oceano Pacifico a piazzale Marconi, e di calendarizzare un incontro sul ruolo degli uffici territoriali all'interno della riorganizzazione dell’Istituto, visto che a fine anno sono in scadenza tutti i dirigenti. La delegazione dell’amministrazione ha dato disponibilità per entrambi gli incontri, che ci aspettiamo siano quindi fissati.

Sul telelavoro, il regolamento e la documentazione prodotta devono ancora essere valutati dal Comitato di Presidenza, mentre sul piano di fabbisogno la tempistica delle assunzioni del personale a TD, i numeri definitivi delle persone da reclutare attraverso nuove procedure concorsuali e lo scorrimento delle vecchie graduatorie ancora utilizzabili, la delegazione dell’amministrazione non ha risposto per mancanza di informazione in merito.

FLC CGIL - FIR CISL - UIL RUA

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Ora e sempre esperienza!
Elezioni RSU 2018: candidati con noi

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter