FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3960546
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: incontro con la mobility manager

ISTAT: incontro con la mobility manager

Forse le bici pieghevoli potranno entrare in sede

11/02/2021
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto giovedì 11 febbraio 2021 il secondo incontro con la Mobility Manager dell’Istat, Patrizia Grossi, le organizzazioni sindacali e la RSU di Roma.

L’incontro è iniziato con la presentazione, da parte della Mobility Manager, degli interventi che sono stati finora intrapresi: l’approvazione del piano spostamenti casa-lavoro; convenzione Istat - Share Now; interventi per i parcheggi delle biciclette; la pagina dedicata con forum sulla Intranet; il carpooling.

Per quanto riguarda la sede di via Balbo 16, la procedura per l’autorizzazione al parcheggio delle biciclette pieghevoli internamente alla sede è pronta, ma deve essere ancora approvata dal direttore generale. La procedura prevede la compilazione di un modulo per la richiesta di autorizzazione, e il parcheggio delle biciclette al piano seminterrato, presso dei ganci che devono essere acquistati dall’Istat.

Apprezziamo gli avanzamenti effettuati sulla mobilità, e ci aspettiamo che alcuni interventi vengano applicati immediatamente. Ci riferiamo alla possibilità di parcheggiare tutte le biciclette pieghevoli (quindi anche quelle elettriche ad oggi escluse dal piano presentato) internamente alla sede di Balbo 16, soprattutto a seguito dei due furti della scorsa settimana, e lo spostamento della rastrelliera della sede di Tuscolana verso l’entrata della sede. La mobility manager ha risposto che spera che la data del 22 febbraio, da noi indicata come inizio della possibilità di parcheggiare le biciclette pieghevoli all’interno della sede possa essere fattibile, che approfondirà l’argomento delle bicilette elettriche e che farà a breve un sopralluogo a via Tuscolana per risolvere il problema della rastrelliera. Ha poi chiarito che ad oggi l’Istat ha intenzione di acquistare una quindicina di ganci per il parcheggio a Balbo 16 ma che questo numero potrà essere incrementato in base alle richieste. Le autorizzazioni avranno carattere annuale.

Ulteriori chiarimenti sono stati chiesti dalle organizzazioni sindacali, dai membri RSU presenti e da alcuni componenti del gruppo Ciclistat su altri interventi necessari a sostegno della mobilità dei dipendenti. Sono state chieste soluzioni per i parcheggi sicuri delle biciclette, chiarimenti sull’utilizzo del garage sotto la sede di Depretis 74 e della sede di Liegi, un incontro specifico sulla mobilità per gli uffici territoriali, possibili convenzioni con taxi, il coinvolgimento della mobility manager nel dibattito sulla sede unica dell’Istat.

La mobilty manager ha risposto che al momento sono state contattate numerose aziende per convenzioni per bike sharing e monopattini, e che verrà dato un aggiornamento su questo argomento appena disponibile. Il garage di via Depretis (accesso da via Balbo 8) al momento non è disponibile in quanto occupato dalle impalcature per i lavori nella sede di via Depretis. Per il suo utilizzo in futuro sarà necessaria una verifica sulla necessità di prevedere un vigilante oppure l’utilizzo di un videocitofono. Ai dipendenti che già sono abbonati con Sharenow, verranno date notizie apposite su come poter usufruire della convenzione Istat. Vi è allo stato attuale anche un progetto di “bus navetta”, per cui sarà previsto un contributo da ripartire tra Istat e dipendente. Il servizio andrà prenotato il giorno prima e dovrà essere pagato indipendentemente dall’utilizzo o meno della tratta. In alcune zone la navetta passerà sotto casa dei dipendenti, mentre in altre vi saranno delle fermate ad hoc presso i parcheggi dei MacDonald’s. Anche su questo argomento verranno dati aggiornamenti in futuro. Al momento la mobilty manager non è stata coinvolta nel progetto di sede unica, se non per alcune proposte fatte, come spogliatoi, docce, etc.

Apprezziamo gli sforzi fatti dalla mobilty manager in questo periodo, ma ci aspettiamo soluzioni immediate e ad hoc volte alla massima tutela della salute dei lavoratori disponibili a rientrare nelle sedi di lavoro. Altri interventi saranno naturalmente necessari “a regime”, dopo ulteriori approfondimenti e che dipenderanno da molte scelte di ordine generale, a partire da quelle sul lavoro agile post pandemia e dalla sede unica.

In attesa delle novità del 22 Febbraio, stay tuned!

Altre notizie da:
Tag: mobilità

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter