FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3961397
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: firmata finalmente l'ipotesi di accordo sui benefici assistenziali 2018

ISTAT: firmata finalmente l'ipotesi di accordo sui benefici assistenziali 2018

Pervenute anche le risposte a una serie di quesiti della FLC CGIL

15/04/2021
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Finalmente si è arrivati alla firma dell'ipotesi di accordo sui benefici assistenziali relativa al 2018.

E' stata inserita una frase, come richiesto unitariamente da mesi, che impegna le parti "entro l'anno 2021" a discutere in una sede tecnica eventuali modifiche a "alcuni aspetti del disciplinare" (la possibile estensione dei sussidi alle scuole private, la verifica delle fasce ISEE e altro), nonché "a valutare altresì la possibilità e la convenienza di adesione dell'Istituto ad una polizza sanitaria".

La FLC CGIL aveva subordinato la firma dell'ipotesi di accordo, che sarà trasmessa ai revisori e poi agli organi vigilanti prima di essere sottoscritta definitivamente, alla risposta ad alcuni quesiti inviati il 9 dicembre 2020. La risposta è finalmente pervenuta negli scorsi giorni, e pur essendo negativa sui principali aspetti proposti (in particolare sulle scuole paritarie che noi consideravamo assimilabili a quelle statali e quindi nell'insieme delle scuole "pubbliche"), apre a una revisione futura delle regole. Viene infatti scritto che "l’Amministrazione è favorevole in generale all’inserimento tra le istituzioni scolastiche anche delle scuole paritarie".

Permane la questione relativa alla costituzione del fondo che, pur non riguardando la contrattazione (si tratta di un atto autonomo dell'amministrazione), origina da una sottostima delle "spese per il personale" che l'Istat da sempre riconduce semplicemente alle retribuzioni.

Su questo punto, invece di inserire la "solita" nota a verbale in occasione della firma dell'ipotesi di accordo, la FLC CGIL ha preferito scrivere direttamente al collegio dei revisori una nota tecnica dettagliata.

Per quanto riguarda l'avviso pubblicato negli scorsi giorni sulla Intranet relativo alle domande dei contributi per i mezzi pubblici nel 2020, rileviamo che la dichiarazione presente nel modulo, visto l'anno emergenziale, non ha molto senso. Ci riferiamo alla frase "Dichiara, altresì, che ha utilizzato nell’anno ............ abitualmente l’abbonamento che allega per i propri spostamenti casa-lavoro". Proponiamo perciò di sostituire il modulo, eliminando il termine "abitualmente". Se infatti è legittimo chiedere di dichiarare di avere utilizzato un abbonamento non nominativo, l'avverbio "abitualmente" mal si adatta alla situazione degli scorsi mesi.

In generale la chiusura di questa ipotesi di accordo è un primo segnale di risposta alla nota della FLC CGIL dello scorso 29 marzo, che denunciava il deterioramento delle relazioni sindacali.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter