FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3948152
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: definitivo l'accordo sul salario accessorio 2017 IV-VIII

ISTAT: definitivo l'accordo sul salario accessorio 2017 IV-VIII

Finalmente possono partire i bandi per l'articolo 53

06/08/2018
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Dopo la convocazione alla firma per il 25 luglio e l'incontro successivo, si è arrivati alla sottoscrizione dell'accordo definitivo da parte di tutte le organizzazioni sindacali presenti al tavolo martedì 31 luglio.

Ora è finalmente possibile partire con i bandi per le progressioni economiche (articolo 53). Di seguito il comunicato unitario.


SALARIO ACCESSORIO 2017: RAGGIUNTO L’ACCORDO DEFINITIVO

FINALMENTE POSSONO PARTIRE LE PROGRESSIONI ARTICOLO 53

Durante l’incontro di trattativa dello scorso 25 luglio le organizzazioni sindacali hanno potuto riscontrare come i ministeri vigilanti avessero fatto osservazioni all’accordo sul salario accessorio dei dipendenti dei livelli IV-VIII per il 2017 che hanno impegnato le parti ad alcune modifiche del testo già firmato a maggio scorso. La prima convocazione alla firma definitiva - per lo stesso 25 luglio - è stata disertata e solo nei giorni successivi si è arrivati ad avere le condizioni sufficienti alla sottoscrizione dell’accordo. Il 31 luglio c’è stata quindi la firma definitiva.

Le progressioni economiche articolo 53 rimangono finanziate con 414mila euro, il che consentirà un concorso per quasi il 70% (69,96%) degli aventi diritto, considerando anche il quarto gradone inserito nel contratto nazionale firmato ad aprile, ovvero 361 posizioni.

E’ stata così superata l’obiezione di Funzione Pubblica sull’impossibilità di concorsi interni per la maggioranza degli aventi diritto, considerando che la procedura arriva 8 anni dopo la precedente e tutti i pensionamenti intercorsi.

Questi dovrebbero essere i numeri dei posti a concorso:

Livello/profilo

I gradone

II gradone

III gradone

IV gradone

IV CTER

193

36

49

13

IV FAMM

3

2

2

0

V CAMM

5

2

10

0

VI OPTER

6

2

7

5

VII OPAMM

18

0

5

1

VI AUS TEC

0

0

1

0

VI ATS

0

0

1

0

La Funzione Pubblica nella sua nota ha ritenuto che la regolamentazione della reperibilità non sarebbe oggetto di contrattazione, per cui è stato eliminato il passaggio all’interno dell’accordo. Nonostante ciò, su richiesta unitaria delle organizzazioni sindacali, l’amministrazione ha messo per iscritto in una comunicazione indirizzata ai sindacati che sulla reperibilità “rimane fermo quanto già discusso e convenuto fra le parti nel corso dei precedenti tavoli di negoziazione”, e cioè una procedura trasparente per l’attribuzione delle indennità di responsabilità.

Nell’accordo è inoltre chiarito che sui fondi destinati alla “produttività individuale”, ovvero la metà dei risparmi ottenuti con il piano triennale di razionalizzazione (15mila euro),  dovrà essere attivata una specifica contrattazione integrativa.

A questo punto, è urgente che l’Istat bandisca le selezioni articolo 53 e - tenendo conto delle criticità emerse nell’ultima  procedura per i passaggi di livello (art. 54) - assicuri la chiusura dell’iter entro il 2018, come peraltro ribadito nell’accordo, consentendo a tutti i vincitori di avere il beneficio economico a partire dal 1° gennaio 2018.

FLC CGIL - FSUR CISL - UIL Scuola Rua - FGU Gilda-Unams

6 agosto 2018

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter