FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3918167
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Contrattazione integrativa subito: ripartire da carriere e salari all'Istat

Contrattazione integrativa subito: ripartire da carriere e salari all'Istat

Assemblea generale 9 dicembre 2014 aula magna di via Balbo ore 10.30.

02/12/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Oggi la FLC CGIL ha inviato un nuovo sollecito all'Istat per l'apertura della contrattazione integrativa e indetto assemblea per martedì prossimo nella sede centrale di via Balbo, in videoconferenza. Alla richiesta d'incontro abbiamo allegato una scheda che riassume tutte le vicende ad oggi ferme nei vari ambiti della contrattazione: progressioni, accessorio, orario di lavoro, mobilità...

La vicenda dell’accordo per la proroga dei contratti a termine appena conclusa parla a tutto l’Istituto.
In negativo, perché la trattativa ha bloccato per sette mesi qualsiasi altra attività che riguardi il personale. Ciò è ingiustificabile perché l’Istat con il pretesto di doversi occupare d’altro, ha continuato a non dare alcuna risposta a bisogni e aspettative comuni a tutto il personale.
In positivo, perché i lavoratori hanno mostrato la capacità di mettere in campo con determinazioni mobilitazioni comuni e perché il Presidente e il Direttore Generale in ultimo, nella decisione finale di firmare quell’accordo hanno mostrato una autonomia inedita nel panorama Istat. Hanno cioè
assunto la scelta più giusta e più efficace per l’Istituto e per i lavoratori, ma anche quella più difficile e contrastata sia dentro che fuori. Questo è esattamente l’atteggiamento che può ridisegnare un futuro per la statistica pubblica, se replicato su tutte le vicende, a partire da quella
della valorizzazione del personale.
Lo abbiamo detto già in modo chiaro: è urgente riaprire immediatamente la contrattazione integrativa. Tutto il personale aspetta di potere finalmente vedere una prospettiva di valorizzazione, e il tempo è scaduto. Bisogna rimettersi al passo con il tempo trascorso inutilmente, in particolare ci riferiamo ai percorsi di carriera, bandendo per gli anni 2012-2015 le procedure per i passaggi di livello (articolo 54) IV-VIII e di fascia (articolo 53). Ricordiamo che è ancora aperta la ferita dell’ultima applicazione dell’articolo 54, sul quale l’ex presidente Giovannini aveva promesso un consistente scorrimento della graduatoria, per poi tirarsi indietro, supportato dalle norme e circolari nel frattempo emanate dal governo Berlusconi. E’ quindi da quella vicenda, cioè dai colleghi idonei a quella procedura, che si dovrà ripartire.
L’Istat deve attuare inoltre le procedure per il riconoscimento di fascia per ricercatori e tecnologi, che dal 1 gennaio 2015, a legislazione vigente, produrranno effetti economici, e applicare l’istituto dell’anticipo di fascia per la percentuale massima prevista dal contratto.
L’ultimo accordo sul salario accessorio firmato e validato (ma non completamente attuato, visto che avanza un “credito” del personale, pari alla metà della quota di “produttività collettiva e individuale”), dopo un percorso a dir poco tortuoso, risale al 2011.
Sui benefici assistenziali l’ultimo accordo relativo al 2012 ha concluso solo nel mese di ottobre 2014 la sua parabola, con la distribuzione al personale dei residui, nemmeno per intero.

La FLC CGIL e la Cgil sono in campo per lo sblocco della contrattazione e dentro un costante braccio di ferro con il governo Renzi iniziamo ad incassare che la legge di stabilità non conterrà ulteriori blocchi della contrattazione. Ma questo non basta e invitiamo tutti i lavoratori dell’Istat a partecipare il 12 dicembre allo sciopero generale indetto dalla Cgil.
Sia chiaro che il crack politico organizzativo che sta investendo la Direzione del Personale non può rappresentare in nessun caso un ulteriore motivo di congelamento delle attività amministrative. Il Direttore generale e il Presidente attivino con urgenza ogni provvedimento
anche provvisorio volto ad individuare un nucleo di colleghi che in questa emergenza garantiscano la piena agibilità dell’Istituto.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter