FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3953011
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Congedi parentali e 104: l'Istat vuole ridurre i permessi unilateralmente

Congedi parentali e 104: l'Istat vuole ridurre i permessi unilateralmente

Ancora non attivo l'accordo firmato ad agosto sui congedi parentali a ore

07/10/2019
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

A due mesi dalla firma dell’accordo sui congedi parentali a ore, che a quanto ci risulta è attualmente ancora in valutazione da parte degli organi vigilanti, l’amministrazione ha inviato alle organizzazioni sindacali la bozza di un inutile ordine di servizio che annuncia che per ora non è ancora possibile frazionare i congedi a ore, ma solo a mezza giornata.

L'ordine di servizio è stato probabilmente predisposto per tentare di bilanciare l’altro ricevuto in bozza dalle organizzazioni sindacali, che prefigura un “riallineamento” a 18 ore della fruizione dei permessi ex legge 104, se non presi a giornate. Attualmente all’Istat è possibile infatti utilizzare i permessi per 21 ore e 36 minuti al mese nonostante quanto scritto nel CCNL. Come avevamo fatto notare l’anno scorso gli stessi pareri dell’Aran in merito sono contraddittori. L’amministrazione aveva quindi lasciato la normativa interna com’era, riservandosi di chiedere pareri all’Aran in merito. Oggi, con la scusa della firma del CCNL della dirigenza, che non aggiunge nulla su questo tema, l’amministrazione propone nuovamente di riportare la fruizione oraria a 18 ore.

Abbiamo chiesto di ritirare questo ordine di servizio e comunque di fornire una motivazione valida per questa decisione.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter