FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3925101
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Articolo 42 all'Istat: ritirare il bando e sostituirlo!

Articolo 42 all'Istat: ritirare il bando e sostituirlo!

Tempi strettissimi e date divergenti, una delibera piena di ambiguità

16/07/2015
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

E’ uscito ieri mattina il bando per l’articolo 42. La delibera è stata inviata per conoscenza alle 11.08 alle organizzazioni sindacali, nonostante fosse chiaramente un atto che necessitava di informazione preventiva.

Peraltro il bando è diverso in alcuni punti sostanziali anche dalla bozza inviata ai sindacati oltre un mese e mezzo fa, il 29 maggio, e non nel senso delle richieste della Flc Cgil.

Abbiamo scritto all’amministrazione mercoledì stesso, chiedendo l’immediato ritiro della delibera e la sua sostituzione con una analoga, che allunghi ad almeno un mese il tempo concesso per aggiornare il fascicolo personale o per dichiarare l’eventuale rinuncia. Chiediamo inoltre una spiegazione sul punteggio per l’attività svolta, incrementato rispetto all’ultimo bando, e sulla soluzione in caso di parità di punteggio.

Sulla decorrenza va assolutamente corretto l’articolo 7, che prevede che avvenga a graduatoria approvata, mentre i posti disponibili sono calcolati al 1° gennaio 2015 e i requisiti al momento del bando. Vanno allineate al 1° gennaio 2015 le date relative al calcolo dei posti, ai requisiti e al possesso dei titoli nonché alla decorrenza dell'indennità.

Va infine previsto un meccanismo di scorrimento automatico fino all’avvio della prossima procedura, com'è sempre successo.

Cos'è l'articolo 42 e chi può partecipare?

L’indennità di cui si sta parlando è prevista dall’articolo 42 del CCNL 1994-1997:

A decorrere dal 1 gennaio 1996 è istituita una indennità di valorizzazione professionale per il personale appartenente al IV livello del profilo C Ter”.

L’importo dell’indennità è stato aumentato e l’ultimo CCNL del 2006/2009 lo ha portato a 150 euro per 12 mensilità, mentre il numero di possibili beneficiari è stato elevato al 5% della dotazione organica di tutto il profilo Cter.

Ricordiamo che le risorse non utilizzate in questi anni per l’applicazione dell’articolo 42 devono confluire come una tantum nel fondo del salario accessorio, come previsto dall’articolo 5 del CCNL 2006/2009.

Possono quindi concorrere tutti i dipendenti di IV livello Cter che al momento del bando hanno almeno 5 anni di servizio nello stesso livello e profilo.

Dalla Intranet si evince che al 1° gennaio 2015 erano presenti 482 lavoratori di IV livello Cter, di cui 41 avevano già l’indennità ex art. 42. Quindi al netto dei pensionamentisuccessivi al 1° gennaio, oltre 400 lavoratori potranno partecipare alla selezione per 20 indennità.

I lavoratori aventi i requisiti saranno automaticamente valutati per l’indennità, a meno di un’esplicita rinuncia, sulla base dei titoli presenti nel fascicolo personale. Per questo consigliamo a tutti gli aspiranti di prendere appuntamento con la segreteria della Direzione del personale per aggiornare il proprio fascicolo.

Il comportamento dell’amministrazione è incredibile e auspichiamo torni indietro sulle questioni che abbiamo posto nella nostra lettera di ieri, valutando anche modalità alternative (autocertificazione) per la presentazione di titoli e documenti, data l'attuale difficoltà a consultare e aggiornare il fascicolo personale.

Aggiornamenti

Nella mattinata del 16 lugli è uscito un comunicato della direzione del personale sull'aggiornamento del fascicolo personale.

Nel tardo pomeriggio del 16 luglio è uscito un comunicato della direzione generale che proroga i termini per la presentazione della documentazione e l'inserimento nel fascicolo personale al 15 settembre.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter