FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3877641
Home » Enti » ISTAT » Contrattazione » ISTAT, si sblocca la trattativa sul salario accessorio

ISTAT, si sblocca la trattativa sul salario accessorio

La fermezza della FLC CGIL costringe l'Amministrazione a rivedere le sue posizioni.

07/12/2010
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Dopo l'interruzione della trattativa sul salario accessorio al momento della firma lo scorso 19 novembre, l'amministrazione, vista l'opposizione di tutte le organizzazioni confederali e dell'ANPRI, è tornata indietro sulle sue posizioni, rendendo possibile per la FLC CGIL firmare un accordo soddisfacente sul salario accessorio.

Il Presidente e il direttore generale hanno riconvocato le Organizzazioni sindacali per la firma, riconoscendo alcune delle principali richieste sindacali tanto che alcune di queste saranno oggetto nei prossimi giorni di ulteriore accordo. In particolare:

  • è stata data la disponibilità ad incrementare ulteriormente l'indennità di ente mensile a scapito del fondo per la produttività, l’obiettivo minimo è di spostare altri 100mila euro.
  • Cade finalmente l’assurdo diniego a qualsiasi trattativa per l'aumento del buono pasto, la prospettiva minima è per noi, nell’immediato, almeno il recupero di quanto sottratto ai lavoratori per effetto delle detrazioni per malattia della legge Brunetta, in previsione di ulteriori incrementi.
  • Con una nota congiunta tra amministrazione e FLC CGIL, FIR CISL, UILPA UR e ANPRI, si è ribadito che l’applicazione dell’art. 9 (indennità per strutture dirigenziali di particolare rilievo) è vincolato alla discussione con le Organizzazioni sindacali sui criteri distributivi. Per la FLC CGIL l’erogazione di tale indennità sarà strettamente legata alla questione dell'art. 22. A tal proposito nell’incontro con le organizzazioni sindacali, da parte del Presidente c'è stata un'apertura ad avviare la discussione sul tema del riconoscimento economico per i responsabili di unità operative a valle del processo di riordino.
  • Con una dichiarazione congiunta si vincola l’amministrazione a non applicare il taglio del 10% all’indennità per oneri specifici del personale I – III.

Il 3 Dicembre si firmerà l’accordo sulla semplificazione delle procedure per le progressione economiche ex art. 53inmodo da chiudere l’operazione entro il mese corrente. Infine, dalla busta paga di questo mese saranno corrisposti i primi aumenti  dell’indennità di ente mensile in attesa di quelli successivi e della distribuzione dei residui sul salario accessorio.

Con la firma dell'accordo del 1 dicembre si chiude dignitosamente una vicenda che, come accadde per l’art. 54, è stata messa in pericolo dalla firma affrettata dell'Usi/Rdb, che ha rischiato di compromettere l’esito finale della trattativa.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter